04 April 2019

4/4: Jeep 4x4 Day

Il 4 aprile torna il Jeep 4x4 Day, una giornata speciale dedicata a tutti i fan del marchio Jeep e agli appassionati di off road.

Dal 2016 il marchio Jeep celebra il Jeep 4x4 Day il 4 di aprile. Una giornata non casuale, dedicata a tutti i fan del brand e agli appassionati all'insegna del numero 4, numero che in questa circostanza si rivela particolarmente significativo. Il 4 aprile, 4/4, è la data più logica per il Jeep 4x4 Day, giunto al suo quarto anno.

Quattro, poi, sono le lettere che compongono la parola Jeep e ancora quattro i valori del brand: autenticità, libertà, avventura e passione. Sono quattro gli elementi naturali: acqua, aria, fuoco e terra. E sulla terra ogni SUV Jeep non conosce ostacoli grazie alla leggendaria capability off road che contraddistingue da sempre tutta la gamma, garantita da avanzati sistemi di trazione integrale in grado di assicurare capacità 4x4 di riferimento in qualsiasi condizione di utilizzo e da sofisticati dispositivi off-road come quello per la gestione della trazione Selec-Terrain a quattro o cinque modalità disponibile su tutti i modelli a quattro ruote motrici di Jeep Renegade, Jeep Compass, Jeep Cherokee e Jeep Grand Cherokee per offrire le prestazioni migliori necessarie per affrontare ogni tipo di fondo stradale.

Oltre alle impareggiabili caratteristiche strutturali, tecniche e tecnologiche della gamma di SUV più premiata di sempre, per affrontare al meglio i percorsi in fuoristrada è importante seguire qualche utile accorgimento, ed è per questo che in occasione del Jeep 4x4 Day ha stilato un breve vademecum e un utile glossario per affrontare in tutta sicurezza la guida in off road.

Piccole regole Jeep per la guida in 4x4

Occorre guidare velocemente?

La velocità e la potenza non sono necessarie nella guida off-road soprattutto quando si affrontano tratti estremi. Nella modalità 4WD Low, con un rapporto basso e una velocità minima, i SUV 4x4 Jeep consentono di superare qualsiasi ostacolo. In molti casi, se si dispone di cambio manuale, è consigliabile disinnestare lentamente la frizione e consentire al veicolo di arrampicarsi sugli ostacoli alla marcia più bassa. Basti pensare che sul Rubicon Trail la velocità media è pari a soli 1,6-8 km/h.

Come gestire la guida off-road in salita/discesa?

Quando si affrontano tratti off-road in salita o in discesa occorre andare sempre dritto. È buona norma, inoltre, accertarsi di cosa c'è dall'altra parte di un tratto in salita prima di iniziare la scalata. Per affrontare il tratto iniziale è necessario applicare una potenza maggiore, che andrà moderata avvicinandosi alla cima e prima di raggiungere il crinale. Se si va in stallo in salita, è necessario tornare indietro in retromarcia senza cambiare direzione. In discesa occorre utilizzare sempre la marcia più bassa, se si dispone di cambio manuale. Affrontando una discesa in modalità Low è opportuno non disinnestare la frizione e consentire al veicolo di procedere. Il modo migliore per rallentare è utilizzare il freno motore, e agire sui freni solo per regolare la velocità. Il principio della marcia più bassa vale anche per le vetture dotate di cambio automatico. È inoltre importante ricordare di non iniziare mai una salita con il veicolo di traverso, e di non svoltare mai su un pendio ripido, perché così facendo il veicolo potrebbe perdere stabilità. In ogni caso, la guida off road in certe circostanze è molto complessa: la velocità deve essere mantenuta sempre bassa e soprattutto il buonsenso deve guidare ogni azione, in modo che la sicurezza sia sempre al primo posto.

Come superare rocce e altri ostacoli?

Quest'attività viene chiamata "crawling" e va affrontata con estrema calma. Quando si prova a superare ostacoli come rocce o tronchi, occorre utilizzare una marcia bassa e la trazione integrale (modalità Low), lasciando avanzare il veicolo applicando la minima pressione sull' acceleratore: è impossibile salire bruscamente su una roccia. È dunque necessario effettuare alcune manovre per raggiungere il punto più alto della roccia e scivolare lentamente su di essa. Se si percepiscono rumori simili a graffi, non occorre preoccuparsi. Le skid plate e i rock rail dei SUV Jeep 4x4, dotazioni disponibili a seconda del modello e dell'allestimento, assorbiranno la maggior parte dei danni. Diminuire la pressione degli pneumatici di 1,3-2,2 kg permette di migliorare la trazione e evitare forature: la pressione standard va ripristinata una volta superato l'ostacolo. La velocità ideale al superamento di una roccia è pari a 1-4,8 km/h.

Quale comportamento è bene tenere sui percorsi?

L'educazione e il buon senso impongono di lasciare sempre il percorso in condizioni migliori di come lo si è trovato. Osservare la segnaletica e rimanere sul percorso e sulle eventuali aree ricreative è la buona norma, così come adoperare la massima attenzione per proteggere la bellezza e la quiete della zona. E se il terreno appare molto fragile, è bene prendere un'altra strada.

Glossario

Angolo di attacco: l'inclinazione massima in salita prima che la carrozzeria o le sospensioni tocchino il suolo
Angolo di dosso: l'angolo massimo superabile senza che il fondo della vettura tocchi il suolo
Angolo di uscita: l'inclinazione massima in discesa prima che la carrozzeria o le sospensioni tocchino il suolo
Articolazione ruote: la distanza massima che ogni ruota può completare verso l'alto o verso il basso
Passo: la distanza tra l'asse di una ruota anteriore e l'asse della ruota posteriore posta sullo stesso lato

 

Contatto per i media

Serenella Artioli De Feo
Tel: +41 (0)44 556 22 02
Mob: +41 (0)79 500 58 78
E-mail: serenella.artiolidefeo@fcagroup.com

 

Neueste Videoclips

Erweiterte Suche

Suche...

Von
Bis
Suche

Bilder


Download